Dicono i sondaggi che oggi il paese è diviso in tre. Quello che non rilevano i sondaggi è il modo diverso in cui i tre schieramenti arrivano ai numeri che vantano, ed è una differenza fondamentale. I 5S cavalcano populismi vari e massimizzano i risultati che derivano soprattutto dagli errori quando non dalle schifezze compiute […]

Read More →

Non mi sono mai piaciute le partite in cui una squadra, dimostrata la propria manifesta superiorità, non si accontenta di vincere, ma insiste nell’umiliare l’avversario seppellendolo sotto una valanga di goal. Trovo sia un’inutile umiliazione che nulla aggiunge e molto toglie all’etica sportiva. In campo politico, assistiamo ormai da alcuni anni alla debacle completa di un centro […]

Read More →

Ci prepariamo al nuovo anno e prima di scambiarci i soliti auguri, proviamo a fare il punto. Il governo è trionfante, con i piedi di argilla. L’abilità dialettica di Renzi unita alla sua capacità politica lo fanno emergere come l’unico vincitore dell’anno trascorso. Ha saputo rubare letteralmente le parole d’ordine alla destra, facendole digerire alla sinistra. […]

Read More →

La vittoria di Tsipras in Grecia può lasciare interdetti e sorpresi. Ma in realtà non è altro che l’ennesima dimostrazione della forza della Politica rispetto alla altre componenti della società. Purtroppo, in particolare in Italia, lo dimentichiamo perché avvezzi alla politica, cioè alla semplice (anche se spesso remunerativa) gestione della cosa pubblica, senza capacità di […]

Read More →

Sono passati tre anni da quando, su iniziativa di sette firmatari, veniva pubblicato il manifesto “Fermare il Declino”. Sono solo tre anni, ma l’impressione è che sia passata un’intera era geologica. L’appello lanciato quel giorno puntava il dito su un’Italia che discendeva verso una crisi che poteva ancora definirsi reversibile. Quello che è successo dopo, […]

Read More →

Voglio chiarire subito, per evitare fraintendimenti: Come italiano, spero con tutto il cuore (e parzialmente con il portafoglio) che la fiera mondiale che inizia domani sia un grande successo per l’Italia e per la sua immagine nel mondo Come italiano realista, sono terrorizzato dalla possibilità che sia stato e che sarà gestito con la solita […]

Read More →